chiudi
Antibiotico per ascesso dentale

Antibiotico per ascesso dentale


L’ascesso è uno dei problemi che possono manifestarsi a seguito di infezioni batteriche della bocca. Si tratta di una patologia molto fastidiosa dolorosa che può colpire tanto gli adulti quanto i bambini. L’antibiotico per ascesso dentale è spesso un rimedio quasi obbligato che consente di superare rapidamente l’infiammazione, che comunque non andrà mai sottovalutata. L’ascesso dentale altro non è un rigonfiamento doloroso pieno di pus che viene causato da una infezione batterica che va a colpire l’interno del dente. L’antibiotico per ascesso dentale deve ovviamente essere prescritto da un dentista specializzato e non bisognerà mai assumerlo “fai da te”.

Le tipologie di ascesso dentale

Come abbiamo visto l’ascesso dentale è un problema anche abbastanza fastidioso che tutti prima o poi potrebbero trovarsi a fronteggiare nel corso della loro vita. Esistono due tipologie diverse di ascesso dentale: l’ascesso dentale parodontale e l’ascesso dentale periapicale. Il primo ascesso, anche detto gengivale, è causato da una infezione a carico degli elementi che sostengono il dente come la gengiva e l’osso alveolare. L’ascesso periapicale invece è quello causato da una infezione che colpisce la polpa dentale. Spesso si può soffrire di ascesso periapicale per colpa di una carie mai curata, anche per questo conviene visitare periodicamente il proprio dentista proprio per escludere la presenza di carie o di altre patologie che, alla lunga, potrebbero causare problemi anche gravi.

In alcuni casi potrebbe anche manifestarsi l’ascesso dentale cosiddetto asintomatico. Questa tipologia di ascesso non causa dolore e gonfiore ma andrà comunque trattata anche perché è spesso la classica complicanza di una carie non curata o di fratture o scheggiature dentali. A seguito di una invasione batterica infatti si può creare un granuloma che, se non curato per tempo, potrebbe espandersi coinvolgendo anche la polpa dentale e causando la necrosi della polpa. A questo proposito occorre sottoporsi subito a una visita dal proprio dentista così da avere una diagnosi precisa e capire di che tipo di ascesso si sta parlando. Il medico infatti esegue l’osservazione della bocca e, tramite radiografie e test diagnostici, potrà subito capire il modo migliore di intervenire. Inoltre per quanto riguarda l’ascesso non bisogna solo contrastare in sintomi ma anche andare a intervenire sulle cause del disturbo così da evitare complicazioni gravi oppure possibili ricadute. L’ antibiotico per ascesso dentale è di sicuro una possibile soluzione per quanto riguarda l’infiammazione.

Le cause dell’ascesso dentale

L’ascesso interessa la punta della radice del dente ma l’infiammazione che causa si trova anche nella polpa del dente. Questo tipo specifico di ascesso causa manifestazioni dolore anche molto intense visto che la zona è ricca sia di vene che di terminazioni nervose. Anche per questo occorre intervenire subito con il miglior antibiotico per ascesso dentale in quanto, se non curato adeguatamente, l’ascesso periapicale può portare alla necrosi e alla perdita del dente. Tra le cause dell’ascesso dentale dobbiamo nominare la proliferazione di batteri in bocca che si inseriscono e provocano l’infezione. L’ascesso di conseguenza altro non è che una sorta di barriera protettiva che il nostro organismo crea per isolare l’infezione e non lasciare che si diffonda nell’organismo. L’irritazione derivante dall’ascesso può svilupparsi per via di residui di cibo incastrati tra i denti oppure in caso di malattia parodontale o di accumulo di batteri sotto la gengiva e nell’osso. Andranno tenuti in debito conto anche i fattori di rischio che possono predisporre all’ascesso dentale come ad esempio gli interventi di implantologia che non sono stati eseguiti a regola d’arte, il reflusso, il diabete, l’abuso di fumo e alcol e l’uso di farmaci cortisonici.

Gli antibiotici per l’ascesso dentale

Come abbiamo già accennato l’antibiotico per ascesso dentale rappresenta sicuramente una delle soluzioni ideali ma dovrà essere prescritto dal dentista o dal medico curante. Spetta infatti solo al medico scegliere il principio attivo e anche la posologia più indicata per ogni paziente tenendo conto di diversi fattori come la gravità della malattia, lo stato di salute e le risposte alle cure. Bisognerà inoltre portare a termine la cura rispettando le indicazioni del medico anche per limitare al minimo la possibile insorgenza di recidive. Tra le tipologie di antibiotico per ascesso dentale possiamo nominare l’Amoxicillina, il Metronidazolo, la Doxicilina, la Piperacillina sodica e la Rokitamicina. Attenzione perché la somministrazione di antibiotici è indicata solamente quando l’ascesso dentale si manifesta in modo molto violento e quando rischia di coinvolgere anche i tessuti circostanti. Nel caso in cui l’infezione dovesse rimanere circoscritta, il dentista potrà cercare di trattare l’ascesso senza prescrivere l’antibiotico per ascesso dentale. Oltre all’antibiotico per ascesso dentale il dentista prescrive dei farmaci per abbassare la febbre che serviranno solo a controllare i sintomi e non a sconfiggere l’infezione.

In caso di ascesso dentale sarebbe meglio evitare il ricorso a rimedi naturale in quanto sono tutti scarsamente efficaci. In attesa dell’antibiotico comunque si potranno usare dei prodotti naturali per alleggerire il mal di denti causato dall’ascesso dentale.
Antibiotico per ascesso dentale