chiudi
Quanto dura un impianto dentale

Quanto dura un impianto dentale


Molte persone si chiedono quanto dura un impianto dentale. Molti studi di settore reputano che la durata media sia di circa venti anni, con pazienti che riescono a mantenerne uno in buono stato ancora più a lungo. Si tratta comunque di una domanda che dipende da vari fattori, e per sapere quanto dura un impianto dentale dobbiamo prima conoscere gli elementi che compongono questa protesi e la vita utile di ciascuno di essi.

Un impianto dentale composto da un perno in metallo, spesso titanio, che viene inserito nelle nostre ossa mascellari e che, attraverso un processo di integrazione di alcuni mesi, si fonde con le ossa. Dopo questo periodo, viene posizionata la componente esterna, ossia il dente, noto anche come corona la corona, che rappresenta l'unica parte visibile.

Osservando i fattori che influenzano quanto dura un impianto dentale, questi sono: la qualità ossea delle nostre mascelle, il titanio dell'impianto e la corona del dente.
La qualità delle nostre ossa mascellari può essere influenzata dalla nostra dieta e, soprattutto, dalle perdite dentali già subite. Nello specifico, una variabile molto importante per la durata impianto dentale è anche il tempo che permettiamo di passare tra la perdita del dente ed il successivo posizionamento dell'impianto dentale.

La qualità e la quantità di osso, insieme all'età del paziente, sono fattori determinanti nel decidere il numero di impianti da posizionare e quanto dura un impianto dentale. Per esempio, possiamo dare per certo un alto tasso di fallimento per i trattamenti con un numero limitato di impianti, in caso di ossa deboli o di età superiore ai 65 anni.

Fortunatamente, ci sono molte tecniche moderne che possono aiutarci a ritrovare la qualità e la quantità ossea per il posizionamento dell'impianto. Oggi, in rare occasioni, sono necessari interventi aggressivi (innesti ossei propri) per ricostruire l'osso perduto, ma sono stati sostituiti per la maggior parte delle volte da interventi chirurgici più sofisticati e meno invasivi, utilizzando moderni biomateriali osteconduttori.

Il titanio è un altro degli elementi rilevanti: è un metallo che presenta alcune caratteristiche molto speciali, come la sua resistenza totale all’ossidazione. Grazie a questa funzione, conserva intatta tutta la sua massa, non consumandosi nel tempo.

Il posizionamento di un impianto di bassa qualità infine può essere la ragione principale del suo fallimento e della conseguente perdita dei denti, poiché le caratteristiche del perno in titanio, insieme al design dell'impianto, condizionano il mantenimento dell'osso per tutta la lunghezza, in particolare nella parte più vicina al corona dentale.
La sua perdita porta alla comparsa di infiammazione e dolore, nonché arrossamento della gengiva intorno alla corona. Questa condizione è molte volte identificata come l'inizio di una mucosite che, se non trattata, porterà alla comparsa di perimplantite e alla perdita dell'impianto.

Il terzo elemento importante per sapere quanto dura un impianto dentale è la corona, che di solito è realizzata in resina, porcellana o zirconio. Questi materiali sono molto resistenti agli urti, alla forte pressione o agli sbalzi di temperatura. Anche in queste condizioni purtroppo, la sua deformazione o rottura è una circostanze frequente: sia l'esperienza del laboratorio che la qualità dei materiali sono ancora una volta decisivi per il successo dell'impianto a lungo termine.

Una corona ben curata durerà per molti anni, nonostante questa non influisca sulla durata impianto dentale e si tratti comunque di una parte facilmente sostituibile.

Poiché la corona è l'unica componente soggetta ad usura sull'impianto, questa verrà periodicamente rivista e sostituita come parte della manutenzione naturale dell'impianto. Se esegui una buona manutenzione e di tanto in tanto sostituisci la corona, ti potrai stupire in modo positivo per quanto dura un impianto dentale.

La corona è normalmente prodotta utilizzando metodi di ricostruzione digitale, dove il design guidato dal computer fornisce un valore aggiunto al trattamento: la vestibilità e la qualità estetica delle corone sono superiori a quelle ottenute con altre tecniche. La corona finale, per essere considerata di qualità, deve soddisfare i massimi parametri di forma e colore, in modo che il risultato sia estremamente naturale ed estetico nella persona edentula, garantendo una buona durata impianto dentale.

Se i criteri di qualità che abbiamo indicato per ciascuno dei tre elementi principali di un impianto vengono applicati durante l'esecuzione di un trattamento implantare, possiamo garantire che questo avrà successo e durerà per molti anni, facendoti addirittura dimenticare di domandarti il tuo impianto dentale quanto dura.
Quanto dura un impianto dentale