chiudi
Ortodonzia estetica

Ortodonzia estetica


Cos'è l'ortodonzia estetica?

Conosciuta anche come ortodonzia cosmetica, l'ortodonzia estetica consiste nell'uso di una serie di staffe — che possono essere rimovibili o fisse — e di bande che con l'uso della forza e con un certo tempo di utilizzo portano all'allineamento dei denti nella loro posizione ideale, migliorando l'aspetto della bocca e mantenendo quasi invariata l'estetica durante la procedura.
L'ortodonzia estetica è identica all'ortodonzia tradizionale, ma con anelli e staffe di materiali diversi che, a differenza di quelli metallici, sono molto poco appariscenti e molto discreti, che non generano il l’impatto estetico sgradevole tipico di quelli convenzionali.

Va notato che le tecniche ortodontiche invisibili e trasparenti, sebbene offrano un risultato estetico molto superiore rispetto a questo altro tipo di apparecchio, non possono essere considerate una pratica di ortodonzia estetica.

I dispositivi di materiali alternativi sono leggermente più costosi di quelli metallici, a seconda delle opzioni scelte, ma sono altrettanto efficaci e sono altamente raccomandati per adolescenti, giovani e adulti, dove l’attenzione per la propria immagine è un fattore importante quando si tratta di decidere di seguire questo tipo di trattamento.

Nel caso di materiali alternativi soltanto gli archi sono in metallo, essendo in grado di utilizzare diverse leghe (acciaio, nichel, titanio), nonché diversi spessori e tipi di sezione. Sono inoltre coperti con un materiale bianco, in modo che non siano così visibili. Inoltre, questi apparecchi hanno il vantaggio di ridurre significativamente la possibilità di sviluppare una reazione allergica ai metalli, in particolare alle leghe contenenti nichel.

Ortodonzia estetica: materiali utilizzati

Nell’ortodonzia cosmetica è possibile utilizzare diversi tipi di materiali per fabbricare le staffe, ed ognuna delle opzioni a disposizione porta con sé le sue caratteristiche specifiche:

- Polisulfone: è un composto plastico che consente di ridurre l'attrito dell'apparecchio ortodontico con la superficie dentale e quindi l'usura che può subire l'usura dello smalto.
- Ceramica: hanno lo stesso colore dei denti e sono molto resistenti.
- Zirconio: sono più duri e forti dei precedenti ed esteticamente simili.
- Zaffiro: si caratterizza per essere completamente trasparente e avere una grande durezza, oltre a non scolorirsi o macchiarsi con i pigmenti alimentari, come in altri tipi. Per questo motivo, l'ortodonzia realizzata con questo materiale è considerata la più gradevole dal punto di vista estetico.

L'ortodonzia estetica, lavorando in questo modo, utilizza una serie di archi e placchette (brackets) come quelle dell'ortodonzia classica, con la principale differenza che l’impatto estetico finale è decisamente migliore, praticamente impercettibile. L'ortodonzia estetica ha la stessa efficacia pratica dell'ortodonzia tradizionale, non va dimenticato! La sua principale differenza - indipendentemente dal fattore estetico o dell'immagine – è il costo, in quanto soluzioni di questo tipo sono leggermente più costose di quelle tradizionali, a seconda dei materiali scelti.

Gli archi utilizzati sono realizzati in diversi metalli come il titanio o l'acciaio, e sono impreziositi da un colore naturale che permette loro di integrarsi a dovere distinguersi a malapena dai denti.

Per quanto riguarda le piastrine, o placchette di un apparecchio dentale, ci sono diverse opzioni:

-Ceramica
-Zirconio
-Zaffiro

Perché viene eseguita l'ortodonzia cosmetica?

L'ortodonzia estetica viene eseguita al fine di correggere problemi nella protesi come una cattiva posizione dei denti con l'uso di diversi tipi di forze. In questo caso, l'ortodonzia estetica consiste nella correzione dei problemi dei denti, ma senza perdere l'estetica del sorriso utilizzando materiali e composti difficilmente percepibili. Viene eseguita in modo che le persone che la utilizzano possano correggere la posizione dei loro denti senza trascurare l'aspetto estetico. Agendo in questo modo, l’'ortodonzia estetica raggiunge risultati efficaci mantenendo l'estetica pressoché invariata durante il processo.

Preparazione per ortodonzia cosmetica

Per utilizzare o prepararsi a indossare dispositivi di ortodonzia cosmetica è necessario effettuare una serie di visite dal proprio dentista di fiducia, che studierà il caso e consiglierà il miglior trattamento.

Cura dei denti dopo l’ortodonzia cosmetica

La corretta igiene orale deve essere sempre mantenuta, ma nei casi in cui la persona indossi apparecchi di vario tipo, questa deve essere ancora più esaustiva e importante. Una volta completata l'ortodonzia, la cura sarà simile a quella effettuata nel periodo pre-trattamento.

Alternative all'ortodonzia cosmetica

Oggi l'estetica dentale è importante per un gran numero di persone, motivo per cui i trattamenti per l'igiene orale sono numerosi. Nell'allineamento dentale esistono diverse alternative all'ortodonzia cosmetica:

Ortodonzia tradizionale: utilizza materiali come il ferro per allineare i denti. Non è un trattamento particolarmente gradevole dal punto di vista estetico, ma risulta decisamente più raggiungibile economicamente.

Impiallacciature: questo trattamento consiste nell'incollare fogli sottili sulla superficie dei denti, in modo che mimetizzino i difetti degli stessi come macchie, tagli o abrasioni di vario tipo

Ortodonzia invisibile: questa soluzione, decisamente tra le più costose, vede impiegate mascherine invisibili e rimovibili, da indossare durante il giorno e utili a correggere disallineamenti di vario tipo.
Ortodonzia estetica