chiudi
Igiene orale cos'è

Igiene orale cos'è


Conoscere le buone norme di [span=testo-grassetto]igiene orale è molto importante, in quanto tutto questo si riflette nella salute della tua bocca, in particolare denti e gengive.

Ma Cos’è l’igiene orale?

Senza esagerare (credici) potremmo dire che è la chiave per vivere la nostra vita in modo sereno, giorno per giorno. L’importanza di avere una bocca in salute è infatti indiscutibile, poiché questo è lo strumento che utilizziamo per parlare, sorridere, sospirare, baciare, assaggiare, masticare e deglutire. Ancora, prendersi cura della propria salute tramite buone pratiche di igiene orale aiuta anche a prevenire alcune malattie.

Nello specifico, un’igiene orale quotidiana precisa e continuativa riduce il rischio di malattie parodontali, di avere carie e molto altro.
Se, quindi, la tua idea è quella di conoscere e seguire le migliori norme igieniche per una salute orale perfetta, il nostro consiglio è, sicuramente, quello di non fumare, ma anche di imparare a spazzolare i denti e usare il filo interdentale nel modo corretto. Ancora, per quanto riguarda i tuoi figli, evita per esempio di farli dormire con il ciuccio, abitudine sbagliata e che, a lungo andare, potrebbe portare allo sviluppo di carie dentali.
Ma non finisce qui, perché anche mangiare troppi dolci, oppure un uso esagerato di amidi non rientrano certamente tra le buone norme di igiene orale, tanto quanto non andare dal dentista regolarmente.

Cosa succede senza una corretta igiene orale?

Una delle problematiche più comuni in coloro che non si prendono cura adeguatamente dei propri denti sono le carie. Una carie si presenta solitamente come una crepa nello smalto dei denti e, man mano che cresce, penetra nella polpa dentale e raggiunge i nervi, causando dolore intenso. In questo modo, i batteri hanno piena libertà di penetrare nei vasi sanguigni e portare, di conseguenza, alla formazione di un ascesso dentale.
Per essere più precisi, i germi o batteri che normalmente vivono all’interno della bocca si mescolano con la saliva e piccoli pezzi di cibo residuo, per poi formare uno strato che aderisce ai nostri denti conosciuto come placca dentale. Quest’ultima contiene acidi che logorano i denti e, una volta penetrati al loro interno, consumano il dente fino a creare dei buchi, le carie appunto. Di per sé, non si tratta di un problema grave ed è facilmente risolvibile (nella maggior parte dei casi basta una semplice otturazione) ma una buona igiene orale permette ad ognuno di noi di evitare questo problema, che comunque causa dolore, e anche di risparmiare qualche soldo.

Ecco allora che, fra poco, cercheremo di aiutarti e di indirizzarti al meglio, svelandoti alcune norme di igiene orale, come usare lo spazzolino e il filo interdentale in modo corretto e quali sono i modi migliori per evitare carie e altre problematiche comuni nei denti.

Igiene orale: come usare lo spazzolino nel modo corretto

La prima cosa che devi sapere e che lo spazzolino, perché sia realmente efficace il movimento di spazzolatura, deve avere un angolo di 45° rispetto al bordo della gengiva e bisogna far scorrere lo spazzolino lontano dallo stesso bordo e in avanti.
Spazzola poi delicatamente l'esterno e l'interno e passa sulla superficie di ciascun dente con brevi movimenti all'indietro. Non dimenticare, poi, di spazzolare anche, in maniera delicata, la lingua, operazione fondamentale per rimuovere i batteri e rinfrescare l’alito (questa, infatti, è una buona tecnica di igiene orale contro l’alitosi).

Parlando, invece, del filo interdentale, segui delicatamente le curve dei tuoi denti e assicurati di pulire sotto le gengive, cercando di evitare di colpirle. Utilizza circa 45 cm di filo interdentale, lasciando da 3 a 5 cm di filo teso attorno alle tue dita. Per guidare l’andamento del filo, utilizza il dito indice.

Altri consigli di igiene orale

Attraverso una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo quindi, oltre ad una corretta tecnica di spazzolatura e alla limitazione del consumo di zuccheri, fumo e altre sostanze dannose, esistono ulteriori misure specifiche che servono ad aumentare la resistenza dei denti e ridurre la predisposizione alla carie. Ve li elenchiamo di seguito:

- cominciare subito a lavare i denti dei bambini con un dentifricio al fluoro, non appena questi compaiono
- evitare che i vostri figli si addormentarsi con il biberon in bocca
- lavare i denti dopo ogni pasto
- lavare i denti prima di andare a letto e non mangiare più cibo dopo averlo fatto
- andare regolarmente dal dentista per delle visite di controllo: sono lo strumento migliore per la prevenzione della carie dentale e ci aiutano a mantenere una buona salute orale
- non mangiare o bere continuamente. Bisogna concedere il giusto tempo alla saliva, fra un pasto e l’altro, per neutralizzare acidi e riparare i denti
- collutori e gomme da masticare senza zucchero possono essere utili dopo aver assunto cibi e bevande acidi.

Ora che sai tutto sulle migliori norme di igiene orale, non hai più scuse: prenderti cure della tua salute orale è fondamentale!
Igiene orale cos'è