chiudi
Sbiancamento denti led

Sbiancamento denti led


Uno sbiancamento denti led è quello che serve per ottenere un sorriso smagliante e superare i problemi derivanti da una dentatura ingiallita. Non sono solamente le cattive abitudini a impattare sull’ingiallimento dei denti nel tempo ma anche il naturale invecchiamento. In tanti con il passare degli anni subiscono l’ingiallimento dei denti e non riescono più a vivere come prima provando imbarazzo o sentendosi a disagio. Un trattamento led sbiancamento dentipotrebbe essere la scelta giusta e molte persone si rivolgono agli studi dentistici per mettersi nelle mani di specialisti che sanno quello che fanno. Esistono anche dei kit sbiancamento denti led in vendita in farmacia che possono essere utilizzati da ogni utente per contro proprio ma i risultati conseguiti saranno sicuramente molto inferiori rispetto ai trattamenti professionali.

Come funziona lo sbiancamento denti led

Lo sbiancamento denti led funziona con la luce blu che illumina i denti trattati con un gel sbiancante aumentandone l’effetto sbiancante. La luce led non è rischiosa a differenza, ad esempio, della luce UV che può causare delle mutazioni cellulari. Si potrà utilizzare la luce led blu come alternativa sicura alla luce UV per accelerare la reazione di sbiancamento, ma senza correre alcun rischio. Quando si parla di led si parla di un dispositivo che rilascia luce visibile e che non necessita di molta energia. Non solo, rispetto ad altre fonti di luce il led dura molto più a lungo e non ha tempi di riscaldamento, il che significa che si accende subito alla massima intensità.

Uno sbiancamento denti led prevede che la luce agisca come un catalizzatore andando ad accelerare le reazioni se utilizzato con un agente sbiancante. Il gel sbiancante è uno dei protagonisti della procedura led sbiancamento denti, ed è di solito a base di perossido di idrogeno odi carbamide. Secondo diversi specialisti lo sbiancamento denti led permette di accelerare il processo di sbiancamento in modo rilevante consentendo così di godere di ottimi risultati in breve tempo dal punto di vista estetico. Inutile ricordare poi che questo trattamento è completamente sicuro, e questo vale anche per il kit sbiancamento denti led utilizzabile da ciascun paziente in modo autonomo presso il proprio domicilio.

I tessuti orali sono sempre molto sensibili quindi bisognerà procedere con molta attenzione e il consiglio è quello di preferire sempre la mano esperta di un professionista. Dopo uno sbiancamento denti led potrebbe capitare che il paziente soffra di eccessiva sensibilità dentale. Non si tratta di una situazione permanente per fortuna e il fastidio tenderà a scomparire da solo entro breve tempo. Qualora il gel sbiancante utilizzato con il trattamento sbiancamento denti led dovesse entrare in contatto con i tessuti delicati della bocca come lingua o gengive, i tessuti si potrebbero irritare. Anche in questo caso però nessuna paura in quanto questa tipologia di irritazioni tende a passare in breve tempo. Si dovrà fare molta attenzione quando si maneggia la luce led blu sbiancamento denti, in quanto il bagliore eccessivo potrebbe creare disagio agli occhi.

I vantaggi dello sbiancamento denti led

I trattamenti di sbiancamento denti led presentano quindi diversi vantaggi concreti. Si parte ad esempio dalla sua efficacia che consentirà ai pazienti di avere denti splendenti già dopo la prima seduta. Seguendo poi alcuni accorgimenti si potrà contare su denti bianchi almeno per un anno o anche di più. Questa tipologia di trattamento sbiancante non danneggia in alcun modo lo smalto dentale e le gengive ancor più che la luce led blu è completamente innocua e non presenta controindicazioni di alcun tipo. Il trattamento led sbiancamento denti è stato sviluppato anche per consentire di ottenere buoni risultati in ambito domestico. Anche se la luce led blu non espone a rischi di alcun tipo bisognerà tener presente che si dovrà applicare sui denti una soluzione corrosiva. Per questo motivo il kit sbiancamento denti led domestico andrà maneggiato con grande cura seguendo alla lettera tutte le istruzioni riportare sul foglietto di istruzioni. Quando si decide di ricorrere una soluzione fai da te bisognerà quindi dosare con estrema cura il prodotto sbiancante. Sarà molto importante cercare di evitare il contatto del gel sbiancante con le gengive e la deglutizione del prodotto.

In ogni caso se, dopo aver eseguito uno sbiancamento denti led, ogni paziente tornerà subito alla sua vita di sempre, i risultati non saranno molto duraturi. Al termine del trattamento infatti i pazienti devono sapere che lo sbiancamento dentale non sostituisce l’igiene orale e che quindi sarà assolutamente necessario continuare a spazzolare i denti più volte al giorno e passare il filo interdentale per rimuovere i residui sui cibi che possono agire sui denti causando accumulo di tartaro e scolorimento. Anche smettere di fumare consentirà di allungare la durata dello sbiancamento in quanto le sostanze contenute nelle sigarette tendono a ingiallire i denti molto rapidamente. Per lo stesso motivo sarebbe opportuno anche evitare alimenti come curry, salsa di pomodoro e dolci che possono causare delle macchie sui denti proprio come il tè nero, il vino e il caffè.
Sbiancamento denti led