chiudi
Sbiancamento denti laser

Sbiancamento denti laser


Lo sbiancamento denti laser è una delle più moderne tecniche di sbiancamento che esistono oggi. È altamente efficace e presenta una serie di vantaggi che illustreremo in dettaglio in questo articolo. A differenza di molti rimedi per lo sbiancamento dentale fai da te, i trattamenti di sbiancamento denti laser sono garanzia di grande efficacia e permettono di conseguire dei risultati concreti.

Cos'è lo sbiancamento dentale?

Prima di tutto, dovresti essere consapevole che lo sbiancamento denti laser è un trattamento dentale e come tale deve essere controllato da un dentista. Il primo passo che bisognerebbe fare in questa direzione è quindi eseguire un controllo dentale presso lo studio dentistico di un professionista. Questo tipo di trattamento di odontoiatria estetica è altamente efficace e molto veloce. Ottieni denti scuri illuminati in una sola sessione di circa un'ora. Si basa sull'uso della lampada in clinica per migliorare l'azione dell'agente sbiancante. La luce laser viene utilizzata per attivare il gel sbiancante che assorbe l'energia della luce e penetra nello smalto dei denti per aumentare l'effetto sbiancante sui denti. Lo sbiancamento laserè uno dei trattamenti più consigliati dai dentisti proprio perché è garanzia di risultati tangibili e non presenza controindicazioni di alcun tipo.

Come funziona questo trattamento?

La procedura di sbiancamento denti laser prevede l'applicazione di un gel di perossido di idrogeno sulla superficie dei denti. Questo gel, attivato dal laser, rilascia radicali liberi che penetrano attraverso lo smalto dentale e raggiungono le molecole pigmentate dei denti, responsabili delle macchie e del loro ingiallimento. Di conseguenza, il colore dei denti cambia, diventando più bianco e più luminoso, eliminando le macchie. Questa procedura di sbiancamento denti laser potrà essere eseguita solamente in cliniche autorizzate. Il paziente di solito esce molto felice in una sola sessione di sbiancamento e, in generale, non è necessario ripetere il trattamento fino a 2-7 anni dopo. Chiaramente chi fuma o ha delle abitudini scorrette di igiene orale potrà contare su una durata anche molto inferiore.

I vantaggi e gli svantaggi dello sbiancamento denti laser

Lo sbiancamento laser offre numero vantaggi per quanto riguarda l’estetica del sorriso. Si tratta di una procedura innocua e minimamente invasiva, inoltre non è un trattamento doloroso e non richiede anestesia. Si potranno osservare i risultati in termini di efficacia sin dal primo momento e, dopo una singola sessione, l’estetica del sorriso sarà sin da subito migliorata con dei denti che saranno più bianchi e luminosi. Grazie all'uso della lampada a luce fredda, si ottengono risultati migliori e la loro durata si prolunga nel tempo. Non solo, lo sbiancamento denti laser non danneggia lo smalto e ne pulisce la superficie rimuovendo i pigmenti che sono impregnati sui denti.

Dopo il trattamento lo smalto rimarrà intatto e non verrà danneggiato in alcun modo. Ci si dovrà anche prendere cura della salute orale con lo sbiancamento professionale dei denti che risulta essere un trattamento efficace a breve e lungo termine. Un sorriso bianco brillante porta luminosità al viso e migliora l'aspetto. Ciò aumenterà la tua sicurezza e sicurezza.

Come prendersi cura dei denti dopo questo trattamento?

La cosa più importante dopo un trattamento di sbiancamento denti laser è mantenere una buona igiene orale. Inoltre, dovresti assicurarti che i dentifrici usati nella tua igiene dentale quotidiana non contengano pigmenti che possano macchiare lo smalto. È importante che durante i giorni successivi allo sbiancamento, non si consumino certi cibi o bevande, poiché in questi giorni i denti saranno più ricettivi ai pigmenti. Evita tè, caffè, vino, bevande gassate, cioccolato e coloranti alimentari. In breve, lo sbiancamento laser è, senza dubbio, il modo più rapido ed efficace per ottenere denti sani e belli. Meglio diffidare di quei kit di sbiancamento fai da te che promettono risultati mirabolanti ma magari rischiano di danneggiare lo smalto dentale.

L’unico svantaggio di questa tecnica potrebbe essere il costo sbiancamento denti laser che si aggira intorno ai 300 euro. L’applicazione del laser nello sbiancamento dentale ha quindi l’unico difetto di essere abbastanza costoso. Come per il metodo classico prima di procedere con lo sbiancamento denti laser bisognerà procedere con una accurata pulizia dentale. Questo trattamento prevede l’utilizzo di perossido di idrogeno bombardato dal fascio laser che provoca, con l’apporto di energia, il rilascio di radicali liberi che possono scindere le molecole pigmentate che costituiscono il colore grigio e giallastro dei denti da eliminare. Le diverse fasi del trattamento sbiancamento denti consiste nel determinare la colorazione dei denti mediante una scala colorimetrica standard.

Il dentista fotograferà i denti per dimostrare il punto di partenza per quanto riguarda la colorazione dentale. Si procederà poi ad applicare uno strumento divaricatore della bocca per mantenere la cosa nel corso del trattamento, quindi si metterà il gel a base di perossido di idrogeno sui denti che dovrà essere poi attivato dal raggio laser. Si passerà poi all’applicazione del laser vero e proprio che attiverà il gel provocando la liberazione di ossigeno che entra nel dente.
Sbiancamento denti laser