chiudi
Come lavare bene i denti

Come lavare bene i denti


Chiedersi come lavare bene i denti non è una perdita di tempo in quanto una buona igiene orale dipende proprio da questo. Avere una igiene orale carente o assente rischia di rovinare la salute generale del cavo orale esponendo a tutta una serie di patologie anche potenzialmente gravi che vanno dalle carie fino alle malattie parodontali. Una corretta spazzolatura dei denti richiede almeno due minuti e moltissime persone non lo fanno. Imparare come lavare bene i denti non è difficile ma occorre fissarsi nella testa che bisognerà lavarsi i denti almeno tre volte al giorno e dopo ogni pasto. Uno dei nostri consigli rivolto a coloro che vogliono apprendere come lavarsi bene i denti è quello di utilizzare un cronometro per assicurarsi di lavarsi i denti nel modo giusto. Per lavarsi bene i denti si dovrà spazzolare con cura anche la linea gengivale, i denti posteriori più difficili da raggiungere e le aree poste intorno a otturazioni, corone e altre riparazioni. Sapere come lavare bene i denti è comunque davvero molto importante per avere una buona igiene orale quindi bisognerà prestarci la massima attenzione.

Ecco alcuni consigli su come lavare bene i denti

Sapere come lavare bene i denti prevede alcuni passaggi importanti che andranno seguiti passo dopo passo. Si dovrà iniziare con il pulire le superfici esterne dei denti superiori e poi passare ai denti inferiori. Si dovranno pulire con estrema attenzione anche le superfici interne e la lingua così da ottenere un alito più fresco e rimuovere i batteri in eccesso che si nascondono proprio sulla superficie della lingua. Per capire come lavare bene i denti bisognerà inclinare lo spazzolino di 45° rispetto al bordo della gengiva e far scorrere lo spazzolino lontano dal bordo e in avanti. Molti specialisti ritengono ad esempio che uno spazzolino a setole morbide possa essere l’ideale per rimuovere la placca e i detriti alimentari dai denti. Il consiglio su come lavare bene i denti prevede che si utilizzino spazzolini con testina piccola così da raggiungere al meglio tutte le aree della bocca, comprese quelle di difficile accesso. Uno spazzolino elettrico rappresenta una ottima alternativa in quanto consente di svolgere un lavoro migliore per quanto riguarda la pulizia dei denti delle persone che hanno difficoltà a eseguire l’igiene orale quotidiana.

Sarà altrettanto importante per capire come lavare i denti nel modo giusto utilizzare un dentifricio adatto. Attualmente ci sono moltissimi dentifrici adeguati a ogni genere di disturbo, si va dalle carie fino alla gengivite e al tartaro. Il consiglio è quello di domandare al proprio dentista quale sia il più appropriato per le proprie specifiche esigenze e agire di conseguenza. Si dovrebbe sostituire lo spazzolino in genere ogni tre mesi in quanto tende a usurarsi e bisognerebbe anche cambiarlo ogni volta che ci si ammala in quanto le setole possono accumulare i germi che potrebbero condurre a una nuova infezione. La prima cosa da fare se si vuole capire come lavare bene i denti è lavare sempre con estrema cura anche lo spazzolino dei denti. I batteri che colpiscono il cavo orale tendono a depositarsi tra le setole dello spazzolino e per questo motivo andrebbe lavato sempre in modo molto accurato e riposto in modo verticale. Molti tendono a coprire lo spazzolino con una mascherina di plastica che però potrebbe essere un’arma a doppio taglio favorendo invece il proliferare dei batteri.

Scegliere lo spazzolino giusto

Per detergere nel modo giusto lo spazzolino bisognerebbe lavarlo regolarmente con acqua tiepida e collutorio e sostituirlo almeno una volta al mese con uno nuovo. Si dovrà scegliere con molta cura il nuovo spazzolino anche in base alle proprie specifiche necessità. Chiaramente ci sono dei modelli di spazzolino che sono molto più efficienti di altri e consentono di rimuovere il tartaro e anche di sbiancare i denti. I consigli su come lavare i denti in modo corretto prevedono che si scelga uno spazzolino di modello preferibilmente medio o morbido che sia dotato di setole in silicone in quanto, essendo un materiale delicato, non si correrebbe il rischio di danneggiare lo smalto dei denti e le gengive. Non solo, lo spazzolino dotato di testina piccola sarà anche l’ideale per la pulizia della parte posteriore della bocca. Come si vede capire come lavare bene i denti non è difficile ma bisognerà fare attenzione a diversi aspetti per ottenere un buon risultato finale.

Gli spazzolini con setole in silicone garantiscono anche una migliore pulizia in quanto riescono a rimuovere la placca in profondità. Invece, quelli che portano l’apparecchio dovrebbero utilizzare uno spazzolino ortodontico. Infine, anche se in apparenza è un consiglio che non c’entra molto sul come lavare bene i denti ma sarebbe opportuno seguire una dieta sana e bilanciata. La dieta infatti non andrebbe sottovalutata per quel che riguarda l’igiene orale. Chi vuole un sorriso sempre smagliante dovrebbe prestare la massima attenzione alla corretta alimentazione riducendo sensibilmente il consumo di zuccheri e di bevande come il caffè che potrebbero macchiare i denti causando un danno estetico non indifferente. Sarebbe anche meglio integrare il consumo di latticini nella propria dieta in quanto contribuiscono a dare il giusto apporto di calcio e vitamine all’organismo.
Come lavare bene i denti