chiudi
Intarsio dentale inlay onlay

Intarsio dentale inlay onlay


Se avete già sentito nominare l’intarsio dentale inlay onlay allora già saprete che si tratta di restauri utilizzati per riparare i denti posteriori con carie da lievi a moderate. L’intarsio dentale inlay onlay può essere usato anche per per ripristinare i denti che si rompono o si fratturano se il danno non è così grande da richiedere una corona dentale. Gli intarsi inlay e onlay sono in genere di porcellana, resina composita e talvolta persino oro. Spesso questo genere di intarsi viene anche utilizzato per sostituire le otturazioni metalliche nei pazienti che desiderano un sorriso più naturale.

Intarsio dentale inlay onlay: di cosa si tratta?

Gli intarsi dentali sono usati per trattare i denti che presentano carie o danni tra le superfici sporgenti superiori. Possono anche essere usati per sostituire otturazioni metalliche vecchie o danneggiate. La posa dell'intarsio dentale inlay onlay viene solitamente eseguita in due sessioni. Durante la prima visita dal dentista, verrà presa un'impressione del tuo dente e verrà posizionato sul dente un intarsio di tipo temporaneo. Il dentista dovrà poi inviare l’impronta presa al laboratorio odontotecnico, che creerà l'intarsio intarsiato in base alle specifiche del dente. Quando ritorni nello studio del dentista, l'intarsio temporaneo verrà rimosso e il permanente verrà posizionato con cura sul dente. Non hai bisogno di riposare dopo un intarsio dentale, avrai solo una leggera sensibilità nell'area trattata, quindi puoi tornare al lavoro o riprendere altre attività non appena lasci l'ufficio senza troppi problemi. Dal momento che l’intarsio dentale inlay onlay viene realizzato prevalentemente in porcellana, questa soluzione viene scelta spesso e volentieri come alternativa alle otturazioni metalliche.

Non solo l’intarsio dentale inlay onlay è personalizzato, questo significa che viene fatto aderire saldamente alla superficie dentale aggiungendo integrità strutturale e impedendo ai batteri di insinuarsi e di formare delle carie. Si parla di intarsio dentale inlay onlay anche a seconda delle dimensioni e del metodo di posizionamento del dente. Con il termine inlay infatti si fa riferimento a un riempitivo che viene messo all’interno del dente. L’intarsio inlay dunque va a sostituire la parte centrale del dente, preservando quindi le parete laterali. Quando parliamo invece di intarsio onlay si fa riferimento a una otturazione più grande che viene posizionata direttamente sul dente. Infine c’è anche l’otturazione overlay che serve a coprire più della superficie occlusale. Queste otturazioni vengono realizzate direttamente all’interno del laboratorio odontotecnico e, in alcune situazioni, sarà necessario preparare il dente. Per prima cosa si procederà a rimuovere la carie, poi si preparerà il dente e si prenderà l’impronta da inviare al laboratorio. Qui si realizzerà l’intarsio dentale inlay overlay onlay, a seconda delle necessità del paziente. Nella fase successiva il paziente dovrà provare l’intarsio in bocca anche per quanto riguarda la forma del dente e il colore. Qualora l’otturazione dovesse essere a posto, il dentista procederà a cementarla nel dente che era stato preparato precedentemente.

I vantaggi degli intarsi inlay overlay onlay

Abbiamo già parlato di intarsio dentale inlay onlay, ma quali sono i vantaggi di questa tecnica? Innanzitutto la qualità in quanto il tecnico dispone di molto tempo da dedicare alla realizzazione degli intarsi. Le otturazioni in ceramica di solito riescono a imitare alla perfezione il colore naturale dei denti e sono quindi molto richieste. L’intarsio dentale inlay onlay ha anche il vantaggio di garantire una grande durata in quanto materiali come la porcellana permettono di ridurre davvero al minimo la possibilità di danneggiamento e della creazione di micro crepe sul dente. Le otturazioni in composito non vanno bene per riparare denti gravemente danneggiati mentre quelli in ceramica sì.

Attenzione poi perché le otturazioni in ceramica vengono spesso considerati come una soluzione pratica ed efficace in quanto non richiede la limatura dei denti a differenza di faccette e corone dentali. Riassumendo l’intarsio inlay va considerato come un intarsio intercoronale che viene impiegato solo per restaurare aree limitate della superficie masticatoria dei denti. L’intarsio onlay invece solitamente viene impiegato per restauri estesi che possono interessare anche le creste dentali. Infine l’intarsio overlay è l’ideale per trovare una soluzione a un danno esteso a tutta la superficie masticatoria superiore del dente. In questo caso il dente manterrà le proprie radici e la parte inferiore. Si tratta di un approccio conservativo che mira a ricoprire la parte superiore del dente naturale aumentandone la resistenza.

Per quanto riguarda i costi di un intarsio dentale inlay onlay bisogna ricorda che dipendono dai materiali utilizzati, dalla misura e anche dal prestigio dello specialista incaricato di realizzare gli intarsi. Di norma un intarsio costa sicuramente di più rispetto a una otturazione e viene realizzato utilizzando materiali biocompatibili che sono garanzia di risultati estetici ottimali e di una grande durata nel tempo. La durata dell’intarsio comunque dipenderà direttamente anche dalle abitudini del paziente e dall’attenzione all’igiene orale quotidiana. Con gli intarsi overlay ad esempio il paziente potrà coprire tutto il dente naturale godendo sin da subito di una nuova superficie masticatoria dotata di grande resistenza.
Intarsio dentale inlay onlay