chiudi
Faccette dentali quanto durano

Faccette dentali quanto durano


Parlando di faccette dentali quanto durano e quanto costano, queste sono sicuramente delle informazioni molto importanti. Molto chiaramente dipende dai materiali utilizzati e dalle abitudini di ciascun paziente. La durata delle faccette dentali dipende infatti da moltissimi fattori diversi come la tecnica di posizionamento utilizzata e così via. Si tenga anche presente che le faccette realizzate in porcellana non durano in eterno anche se, se adeguatamente manutenute, potranno resistere nella bocca del paziente per diversi anni. Insomma, se ci si chiede quanto durano le faccette dentali la risposta dovrà tener conto di una vasta gamma di fattori che vanno dal materiale alla tecnica utilizzata.

Faccette dentali quanto durano

Per capire le quanto durano le faccette dentali dunque occorre seguire una serie di comportamenti virtuosi come ad esempio eseguire la corretta igiene orale dopo ogni pasto con tanto di filo interdentale e presentarsi a eseguire dei controlli dal medico almeno due volte all’anno. Sempre per aumentare la durata delle faccette dentali bisognerebbe cercare di evitare cibi molto duri che possono aumentare il rischio di frattura e promuovere l’usura dentale ed evitare il consumo di alcol. Di solito le faccette in ceramica durano una ventina d’anni e hanno una capacità di resistenza alle fratture molto alta. In materia di faccette dentali quanto durano e il costo sono quindi elementi importanti per la scelta, anche per questo il consiglio è quello di seguire i consigli dello specialista.

Si potranno anche modificare delle vecchie faccette composite per delle faccette in porcellana che possono avere una durata anche 20 o 25 anni. Sempre nell’ottica di capire le quanto durano le faccette dentali, quelle composite dopo una decina d’anni andranno cambiate in quanto nel corso degli anni questo materiale tende a subire delle alterazioni di colore. Purtroppo le faccette dentali non avranno una durata illimitata e andranno sostituite dopo un certo periodo di tempo. Attenzione però perché chi decide di utilizzare le faccette dentali deve sapere che dovrà portarle per tutta la vita in quanto le faccette richiedono la limatura dello smalto dentale. Questo significa che il dente non potrà mai più tornare ad avere il suo aspetto originario.

In che casi mettere le faccette dentali

Dopo aver affrontato il tema relativo a quanto durano le faccette dentalibisogna ora parlare di quando sarà consigliabile ricorrere a questa soluzione. Le faccette dentali sono un rimedio estetico che sarà l’ideale per contrastare denti piccoli o corti o con alterazioni forma e volume che presentano cambianti di colore o sono consumati. Anche chi soffre di diastema potrà eliminarlo applicando delle faccette dentali oppure chi ha necessità di ricostruire dei denti scheggiati. In caso di scheggiatura del dente leggera ad esempio si procederà ricostruendo il dente con delle resine composite. In caso di danni più ingenti bisognerà valutare se sia meglio mettere le faccette oppure una corona dentale. Di solito le faccette dentale vengono inserite in due diverse sedute.

La prima seduta prevede la preparazione della superficie dentale nel rispetto dei tessuti gengivali per poi prendere l’impronta degli elementi dentali su cui andranno plasmate le faccette. La seconda seduta invece prevede la cementazione vera e propria delle faccette dentali. Anche la qualità del cemento utilizzato potrà influenzare direttamente la durata faccette dentali e bisognerà quindi tenerne conto. Se i denti dovessero apparire molto scuri prima dell’applicazione delle faccette sarà consigliato sottoporsi preventivamente a un trattamento di sbiancamento dentale così da evitare trasparenze di colore.

Faccette dentali quanto durano: i materiali utilizzati

Per stimare le quanto durano le faccette dentali bisogna partire dai materiali utilizzati. Ad esempio il disilicato di litio e la ceramica feldspatica sono dei materiali altamente biocompatibili che non hanno effetti negativi sull’organismo con cui entrano in contatto. Anche con spessori ridotti, le faccette realizzate in questo materiale sono molto robuste e garantiscono ottimi risultati dal punto di vista estetico. Senza una buona igiene orale e senza eseguire i controlli periodici dal dentista comunque, la durata delle faccette dentali sarà sempre piuttosto limitata.

I vantaggi delle faccette dentali

Se a questo punto è chiaro quanto durano le faccette dentali non resta che enumerare e riassumere i vantaggi derivanti da questa scelta. Ad esempio le faccette dentali hanno grande naturalezza rispetto ad altre tecniche e vengono applicate in due solo sedute. Non solo, queste faccette determinano un minore indebolimento del dente rispetto alla capsula ed evitano al paziente di portare apparecchi. Queste faccette permettono anche di correggere forma, colore e posizione dei denti e offrono dei risultati durevoli nel tempo. Molti scelgono le faccette dentali sia per la loro durata, sia per il loro colore naturale che conferiscono un colore naturale. Sia che si utilizzi la ceramica, sia che si utilizzino materiali come porcellana, zirconio o disilicato di litio, si otterrà un risultato finale davvero molto simile a quello dei denti naturali.

Infine, sempre parlando di quanto durano le faccette dentali, si tenga presente che gli adesivi utilizzati per applicare le faccette le rendono molto stabili e durature. La resina che viene utilizzata lega la ceramica alla perfezione al dente grazie allo smalto dentale che fa da mordente rendendo questo trattamento uno dei più resistenti in odontoiatria. Non solo, recenti studi hanno anche dimostrato come le faccette dentali possano rendere la struttura del dente resistente come se fosse un dente naturale. Affrontando quindi il tema delle faccette dentali quanto durano e quanto possano essere utili sono aspetti importanti. Inutile dire che alcuni materiali durano più di altri ma chiaramente avranno anche dei costi maggiori.
Faccette dentali quanto durano